Tag

, , , , , , , , , ,


 

 

di Nikos Raptis  (31 ottobre 2011)

Nel mio articolo su ZNet del 22 aprile 2002 “Grecia: l’intruso”, scrivevo:

“Il gesto del palmo … con tutte le dita aperte … (noto come ‘moutza’ [pronuncia: mu’tza] di origini bizantina, o francese, o veneziana) è considerato dai greci come il peggior insulto che si possa rivolgere a una persona. Ci sono stati casi in cui un autista ne ha ucciso un altro in seguito a un incidente automobilistico dopo avere ricevuto un insulto simile.”

Smedley D. Butler (noto anche come “vecchio occhio di falco”) è considerato il miglior soldato (Marine) che la nazione statunitense abbia mai avuto. E’ stato il  marine più decorato della storia degli Stati Uniti.

Nel gennaio 1931 Butler tenne un discorso a Filadelfia e citò un racconto fattogli da un amico che, da ospite di Mussolini, [all’epoca Mussolini era considerato dalle élite USA un “gentleman dignitoso”] era stato portato in gita nella campagna italiana su un’automobile veloce. Mussolini investì un bambino e non ci prestò attenzione. Con orrore dell’ospite statunitense Mussolini affermò: “Cos’è una vita, rispetto agli affari di uno stato.”

Mussolini negò di aver investito il bambino e protestò. Il maggiore Smedley D. Butler fu arrestato, detenuto per una settimana praticamente in segregazione, e inviato alla corte marziale dal Presidente Hoover , che si scusò con Mussolini.

Il 28 ottobre 1940, Mussolini attaccò la Grecia; i greci resistettero per mesi e riuscirono addirittura a respingere gli italiani nella vicina Albania, che era già stata occupata dagli italiani. Mussolini chiese a Hitler, suo compagnone, di aiutarlo e così i nazisti e gli italiani fecero il loro ingresso trionfale ad Atene. Ciò causò la morte per fame  di centinaia di migliaia greci nel 1941. Io avevo dieci anni e ho vissuto ogni cosa.

Quattro anni dopo, nel 1945, Mussolini fu appeso a testa in giù per i fianchi, insieme con la sua compagna, dopo essere stato giustiziato mediante fucilazione. Gheddafi non è stato così fortunato.

Così i greci, ogni 28 ottobre, celebrano la loro resistenza contro gli italiani facendo sfilare i loro scolari, gli studenti e i militari nelle città e nei paesi di tutta la nazione.

Larissa è la maggiore città della Tessaglia, la parte pianeggiante della Grecia centrale. La foto presentata di seguito mostra cos’è accaduto quattro giorni fa, il 28 ottobre 2011, quando gli studenti delle superiori di Larissa hanno sfilato di fronte ai rappresentanti dello stato “ufficiale”.

Il ragazzo, delle superiori, di 16 o 17 anni, mostra la disapprovazione di un popolo intero, il popolo greco, contro i greci adulti “delegati”
di Merkel, Sarkozy, Hilary e Obama.

Si notino le uniformi della banda con la croce cristiana sul petto, le spalline dorate ecc.  Si noti anche l’ufficiale più anziano sulla destra, con i baffi grigi, che è anziano abbastanza da essere stato in servizio attivo durante la dittatura militare del 1967 istigata dagli USA.

Il ragazzo è ora considerato un eroe del popolo greco. La foto è in tutta la Grecia, in ogni casa.

Conclusione: incidenti come quello della foto, hanno avuto luogo nell’intero (ripeto: intero) paese durante le celebrazioni della
resistenza del 1940. Questo è l’inizio di una rivolta.

Da Z Net – Lo spirito della resistenza è vivo

http://www.zcommunications.org/greece-a-very-important-event-by-nikos-raptis

Fonte: Richard Falk.com

traduzione di Giuseppe Volpe

© 2011 ZNET Italy – Licenza Creative Commons CC BY-NC-SA 3.0

Annunci